Un martedì di quasi 30 anni fa, a Milano, qualcuno si è fermato di fronte ad un senza dimora.
L'emarginazione era già da allora un problema difficile da risolvere.
Ma da qualche parte bisognava pur cominciare.... anche solo offrendo una cena.

torna home

FINALITA' DELLA ASSOCIAZIONE

I principali destinatari della nostra azione sono i Gravi Emarginati Sociali; in questa categoria di persone gli operatori del settore sono soliti ricomprendere le Persone Senza Dimora, gli alcolisti, i malati psichici, ex-carcerati, ex-tossicodipendenti, persone con gravi problemi famigliari e occupazionali, anziani soli ed indigenti, sieropositivi conclamati e disadattati in genere.
La "Cena dell'Amicizia" si rivolge in particolare a quanti cumulano alla mancanza di un tetto, uno o più di questi problemi.

ASSOCIAZIONE "CENA DELL'AMICIZIA":
LA CASA DEI SENZA DIMORA.

Nata con una cena offerta ogni martedì, oggi "Cena dell'Amicizia" può dare agli emarginati gravi qualcosa in più di un pasto caldo. Dialogo, collaborazione, reinserimento, sono i traguardi che si vogliono e si devono raggiungere.

I PRIMI PASSI - LA CENA DEL MARTEDI'

L' associazione è nata 30 anni fa a Milano, per iniziativa di un gruppo di giovani provenienti dalla realtà parrocchiale di San Giovanni in Laterano (in seguito di San Pio X). L'intenzione era quella di creare un momento di incontro e di solidarietà con i Gravi Emarginati del quartiere e di instaurare con loro un rapporto di amicizia. L'occasione era quella di condividere una cena settimanale insieme ai nostri Ospiti nella sala parrocchiale: la "Cena del Martedì". Nel 1985 la Cena dell'Amicizia ha deciso di costituirsi in associazione. Nacque così il Centro Notturno di Accoglienza di Via Val di Bondo (zona Comasina), inaugurato l'8 maggio 1989, cui seguirono, nel giugno 1997, il centro diurno di Via Grazzini (Bovisa) e la realizzazione del primo lotto di appartamentini di Terza Accoglienza, in zona Molise/Calvairate.

LE ATTIVITA' DELLA "CENA DELL'AMICIZIA"

L'Associazione di Volontariato CENA DELL'AMICIZIA, nell'ambito dei suoi compiti statutari al servizio dei gravi Emarginati Sociali, gestisce in proprio le seguenti attività:

  • A) l'iniziativa "Cena del Martedì", avviata nel maggio 1968 nel quartiere Città Studi in Milano, dal marzo 1998 è ospite presso la Parrocchia S. Pio V in Milano, Via Lattanzio, 60. Essa ospita circa 40 persone di età medio-alta, sia uomini che donne, offrendo un incontro settimanale (il martedì sera) con i volontari, per una cena comune. Un team di Volontari segue gli Ospiti durante la settimana, offrendo supporto di assistenza sociale e di amicizia.
  • B) un Centro Notturno di Accoglienza, che opera dal Maggio 1989 nel quartiere Comasina in Milano, via Val di Bondo n. 15, in uno stabile locato ALER. Esso ospita 13 persone senza dimora, di età compresa fra i 18 e i 45 anni circa, in prevalenza latori di gravi disagi psicologici, alcolisti e malati psichici. Essi provengono essenzialmente dai Servizi sociali Comunali (principalmente dall'Area giovani/Adulti), dai servizi Sociali presso le ASL Cittadine e dalla rete dei Servizi privati del territorio. Con il Comune di Milano è in atto, dalla seconda metà del 1996, una convenzione per tre posti-letto, di cui uno di pronto intervento.
  • C) Un Centro Diurno di Accoglienza nel quartiere Bovisa in Milano, via Grazzini n. 12/2, in uno stabile locato da Privati, previsto per ospitare 12/15 persone con caratteristiche simili a quelle già dette al punto B. Dopo una fase preparatoria sperimentale iniziata nel 1996, ha aperto definitivamente l'accoglienza alla fine di maggio 1997. Questa struttura si pone l'obiettivo di accompagnare il percorso personale di reinserimento sociale e/o lavorativo di ogni singolo Ospite, tramite attività manuali, ludiche e ricreative. Per farlo sono stati attrezzati un laboratorio per i piccoli lavori manuali e una videoteca/ludoteca/biblioteca; inoltre ogni ospite può beneficiare del pranzo e di un piccolo sussidio.
  • D) Gli "Appartamenti di Terza Accoglienza", avviati nell'ultimo quadrimestre 1996. Si tratta di 10 mini-alloggi in Milano, zona Calvairate-Molise, in grado di ospitare 15 persone senza dimora. Sono stati locati dall'ALER e completamente ristrutturati ed arredati dall'Associazione. I primi Ospiti ne hanno preso possesso alla fine di Luglio 1997. La Terza Accoglienza estende e completa il percorso di recupero e di reinserimento sociale già avviato con le iniziative dette in precedenza o con altre realtà sociali presenti sul territorio milanese.

NON E' UN QUOTIDIANO MA CI AIUTA OGNI GIORNO

Abbonarsi al nostro periodico "Cena" è il modo migliore per conoscere a fondo i problemi e la vita di quell'altra Milano.
Non la Milano da bere, ma quella che non ha nemmeno da mangiare.
La Milano degli stenti e delle sofferenze.

Abbonarsi è anche un modo concreto per sostenere la Cena dell'Amicizia che potrà così continuare ad aiutare i gravi emarginati.